“Filippo ha 11 anni e da 3 e mezzo ha l'Alopecia Universalis. Quest'anno ha iniziato le medie ed ha cambiato anche scuola. Conosceva solo quattro altri ragazzi nella sua classe. Al primo incontro con la professoressa di italiano, le ho spiegato perché fosse senza capelli e se sarebbe stato possibile parlarne alla prima riunione di classe.

Mi ha risposto che ci avrebbe pensato lei e, infatti, qualche tempo dopo, alla prima occasione buona, ha tirato fuori la questione, partendo da lei, che soffre di allergia e poi chiedendo alla classe se qualcuno voleva raccontare di sé.

Filippo ha raccontato a tutta la sua classe di avere una malattia autoimmune, come ce ne sono altre, nel suo caso gli anticorpi mangiano tutti i capelli sul nascere.

Da lì anche altri hanno esternato la loro storia, ad esempio, Greta ha raccontato che da piccola ha avuto la leucemia e che, periodicamente, deve fare controlli, anche se ora sta bene. Questo è quello che dico a Filippo: l'alopecia si vede subito ma molti altri hanno patologie anche se non si vedono. Non è una consolazione ma la realtà.”

Elisa, mamma di Filippo, 11 Anni AU